NOVITA'

memorie di un rivoluzionario

memorie di un rivoluzionario

Kropotkin, Pëtr

Educato in una famiglia di possessori di servi, come tutti i giovani del mio tempo fui abituato alla necessità di comandare, rimproverare, punire. Ma quando al principio della mia carriera dovetti dirigere imprese importanti e trattare con gli uomini, quando ogni errore avrebbe potuto avere serie conseguenze, incominciai ad apprezzare tutta la differenza che vi è fra l’azione fondata sull’autorita’ e la disciplina e quella fondata sul principio del mutuo accordo.

continua >>

scelti da noi

La lotta per l'individuo

La lotta per l’individuo

Palante, Georges

secondo noi, una vera filosofia so­ciale individualistica si accontenta perfettamente – sul terreno politico, sociale e morale – della tesi sociologica che afferma la perennità e la necessità della lotta.

continua >>

PROIEZIONI

Dall'archivo manifesti

Pinelli assassinato

Pinelli assassinato, manifesto

Il 12 Dicembre 1969 con la strage di Piazza Fontana e l’uccisione dell’anarchico Pino Pinelli ha inizio la strategia della tensione …

Nel ribadire la nostra solidarietà a tutte le vittime della violenza poliziesca e statale, affermiamo, allora come oggi, quella verità che grazie agli anarchici divenne denuncia popolare: Valpreda innocente – Pinelli assassinato, la strage è di stato

numero: 1061
dimensione: 70x50 cm