Primo Maggio

Primo Maggio libertario

Primo Maggio libertario, manifesto

Il Primo Maggio è ormai più celebrazione della Chiesa e dei governi che giorno di rivendicazioni sociali dei lavoratori, come i cinque anarchici precursori impiccati a Chicago nel 1887 avevano voluto con il loro supremo sacrificio. I partiti ed i sindacati esaltano le programmazioni governative di conservazione del sistema capitalistico invece di affrontare decisamente, on armi moderne di lotta, la rivoluzione tecnologica che sta trasformando la società, senza Marx e contro l’uomo, abbassandone il prezzo ai soli lavoratori che duramente pagano con la disoccupazione …

Tutto, invece, dovrebbe portare ad una rivoluzione libertaria che ponga il progresso tecnico e scientifico al servizio dell’uomo, la produzione al servizio del consumatore e non della speculazione e dello sfruttamento: al servizio di tutti, infine, con la libertà come cardine di una società che associ i propri sforzi per soddisfare i bisogni e l’espansione culturale della collettività, partendo dal singolo, nella pace … una rivoluzione libertaria nelle coscienze e negli strumenti di vita, per l’umanità

numero: 6096
dimensione: 73x49 cm

Primo maggio anarchico

Primo maggio anarchico, manifesto

“Da oggi nessun operaio deve lavorare più di otto ore”. Con questa parola d’ordine, i proletariato americano scendeva in lotta alla fine dell’800. Ed è per questo motivo che la violenza della borghesia e dello Stato si abbatté su di loro, assassinando cinque anarchici che erano alla testa delle lotte. Da allora il Primo Maggio è stato dichiarato in tutto il mondo giornata di Sciopero Internazionale … Lavoratori oggi il Primo Maggio si “celebra” con questa situazione: – regolamentazione, concordata fra Stato e sindacati, del diritto di sciopero; – aumento della divisione fra alte e basse qualifiche operaie; – reintroduzione del cottimo e degli assegni di merito; – divieto di manifestare dissenso sugli accordi firmati dai sindacati …

Contro tutto questo gli anarchici propongono: autoorganizzazione diretta di classe, rifiutando la delega; non collaborazione, opposizione, resistenza al progetto di pace sociale imposto da vertici sindacali, Stato e padroni …

numero: 6112
dimensione: 84x60 cm

1° Maggio anarchico

1° Maggio anarchico, manifesto

1° Maggio 1886 Chicago – sciopero generale per la riduzione dell’orario di lavoro la polizia spara: 5 anarcosindacalisti vengono arrestati e condannati a morte. Il 1° Maggio nacque come giornata di lotta internazionale contro lo sfruttamento; lo stato e la chiesa con la complicità dei partiti riformisti e dei sindacati di regime, l’hanno trasformato in festa dello sfruttamento

Il lavoro era sfruttamento, il lavoro è ancora sfruttamento

numero: 3446
dimensione: 68x50 cm

1° Maggio 1977

1° Maggio 1977, manifesto

11-XI-1886 vengono assassinati dallo stato degli U.S.A. cinque lavoratori anarchici. Essi lottavano assieme a migliaia di lavoratori per ottenere la riduzione della giornata lavorativa ad otto ore. A seguito di questo assassinio, viene dichiarato dal proletariato Internazionale, il giorno 1 maggio giornata di lotta …

Gli anarchici propongono perciò la necessità della lotta per l’espropriazione dei mezzi di produzione e dei beni per realizzare una società autogestita dal popolo

numero: 3437
dimensione: 100x70 cm

Primo Maggio lotta di classe, non festa

Primo Maggio lotta di classe, non festa, manifesto

Il 1° Maggio del 1886 a Chicago, i lavoratori indissero una manifestazione culminante con lo sciopero per la conquista delle 8 ore lavorative. In seguito a scontri con le forze dell’ordine e allo scoppio di una bomba lanciata da infiltrati assoldati dalla polizia, vengono arrestati gli operai anarchici Parson, Spies, Engel, Fischer, Lingg …

Oggi, a distanza di 90 anni, siamo ancora rimasti alle 8 ore, esistono ancora gli straordinari, i cottimi. Lo sfruttamento si è razionalizzato al servizio della borghesia e dello Stato …

numero: 3620
dimensione: 84x60 cm
Pagina 1 di 6123456