strategia della tensione

Pinelli assassinato

Pinelli assassinato, manifesto

Il 12 Dicembre 1969 con la strage di Piazza Fontana e l’uccisione dell’anarchico Pino Pinelli ha inizio la strategia della tensione …

Nel ribadire la nostra solidarietà a tutte le vittime della violenza poliziesca e statale, affermiamo, allora come oggi, quella verità che grazie agli anarchici divenne denuncia popolare: Valpreda innocente – Pinelli assassinato, la strage è di stato

numero: 1061
dimensione: 70x50 cm

Difendiamo i compagni, ricostruiamo il paese

Difendiamo i compagni, manifesto

L’Europa e il mondo occidentale sono attraversati dalla più grave crisi di sovrapproduzione del secolo i cui effetti si traducono nell’immiserimento costante delle classi meno abbienti, dei lavoratori, delle donne, dei giovani proletari. Con la crisi si ristabilisce violentemente il nesso tra l’economia ed il politico, cioè i governi complici i “Bonzi” di C.G.I.L.-C.I.S.L.-U.I.L., impongono l’unica politica economica possibile: lacrime e sangue … Gli effetti della crisi economica ed istituzionale trovano qui, come in altri paesi occidentali, una nuova e vecchia destra che sventolando la bandiera dell’intolleranza, dell’oscurantismo, della guerra tra poveri, sta conquistando consensi soprattutto tra i giovani delle periferie, tra gli studenti, tra gli stanchi e umiliati …

Assemblea di solidarietà con tutti i compagni sotto processo e preparazione del corteo “per non dimenticare piazza Fontana”

numero: 4247
dimensione: 42x30 cm
Pagina 1 di 71234567